IndyCar – Sonoma: Pagenaud è campione

Con il Grand Prix di Sonoma dominato sostanzialmente dall’inizio alla fine, Simon Pagenaud ha conquistato il suo primo titolo della Verizon IndyCar Series. Pagenaud è rimasto in testa per 76 degli 85 giri in programma, ottenendo la sua quinta vittoria stagionale e postando a casa il campionato. Si tratta del quattordicesimo titolo per il Team Penske, nel suo 50° anno … Continua a leggere

Indy Lights – E’ Ed Jones il campione 2016

Ed Jones ha vinto il titolo Indy Lights 2016. Al pilota del Team Carlin sono bastati un secondo ed un quarto posto nelle due gare disputate nel weekend a Laguna Seca per avere la meglio sui rivali nella corsa al titolo, in particolare l’uruguaiano Santiago Urrutia (Schmidt Peterson Motorsports), l’unico dei sei ancora in corsa per il titolo a poter … Continua a leggere

IndyCar – Il mercato si muove

La stagione IndyCar 2016 sta volgendo al termine è già sono partite le speculazioni sul mercato piloti per il prossimo anno. La notizia più clamorosa potrebbe essere quella che riguarda il Team Penske e Josef Newgarden. Il team di Penske sarebbe infatti intenzionato a non prolungare l’accordo con Juan Pablo Montoya e a sostituirlo con il giovane pilota americano. L’alternativa … Continua a leggere

IndyCar – Texas: Rahal beffa Hinchcliffe in un finale mozzafiato

Il Texas Motor Speedway si è rivelato ancora una volta terreno di finali mozzafiato. Nel recupero della gara rinviata per pioggia un mese e mezzo fa, Graham Rahal ha infatti ottenuto la sua quarta vittoria in carriera precedendo per appena 8 millesimi di secondo James Hinchcliffe. Si tratta del quinto arrivo più ravvicinato nella storia della Verizon IndyCar Series, e … Continua a leggere

IndyCar – Pocono: Pagenaud a muro, Power vince e riapre il campionato

Will Power ha vinto la seconda 500 Miglia stagionale, in programma sul Pocono Raceway, e approfittando della battuta d’arresto di Simon Pagenaud ha riaperto completamente la lotta al titolo quando mancano tre gare alla fine della stagione. Il pilota australiano ha infatti portato così il suo svantaggio a 20 punti rispetto al compagno di squadra al Team Penske. Per Pagenaud … Continua a leggere

IndyCar – Mid Ohio: Pagenaud vince ed allunga in campionato

Quarta vittoria stagionale per Simon Pagenaud, che si è imposto a Mid Ohio, quartultima prova stagionale della Verizon IndyCar Series. Il pilota francese, partito dalla pole nonostante i guai fisici sopraggiunti nella giornata dai sabato, ha battagliato per l’intera gara con il compagno di squadra e rivale per il campionato Will Power. I due hanno dato vita ad un duello … Continua a leggere

IndyCar – Toronto: Vince Power e si rilancia in campionato

Will Power ha vinto l’Honda Indy Toronto, collezionando la terza vittoria nelle ultime quattro gare della Verizon IndyCar Series e riavvicinandosi alla testa del campionato. L’australiano e il suo pit hanno azzeccato il momento dell’ultima sosta, al giro 57, proprio nel momento in cui usciva la caution per l’incidente di Josef Newgarden. Power si è così trovato secondo quando tutti … Continua a leggere

IndyCar – Iowa: Dominio assoluto per Newgarden

Dominio assoluto per Josef Newgarden nella Iowa Corn 300. L’americano è rimasto in testa per praticamente tutti i 300 giri in programma, con l’eccezione di alcuni momenti durante i pit stop. Impressionante specialmente la prima parte di gara del pilota dell’Ed Carpenter Racing, che in poco meno di 100 giri era arrivato a doppiare tutti gli avversari con l’eccezione del … Continua a leggere

IndyCar – Detroit: Fanno festa Bourdais e Power

È stato un weekend positivo per Sebastien Bourdais e Will Power quello di Detroit. I due piloti si sono divisi le vittorie nelle due gare in programma nel weekend, chiudendo entrambi una striscia di circa un anno dall’ultima vittoria (rispettivamente da Milwaukee e dal GP di Indianapolis dello scorso anno). Con le due pole position e il secondo posto in … Continua a leggere

IndyCar – La bella storia di Alexander Rossi

La vittoria di Alexander Rossi può tranquillamente essere classificata come una delle più sorprendenti della storia della 500 Miglia di Indianapolis. Nessuno, alla vigilia, avrebbe scommesso un centesimo sul pilota americano, ennesimo esempio di talento che la Formula 1 ha sbattuto via (nel suo caso dopo appena cinque gare su quella carretta riempi-schieramento che è la Marussia) troppo in fretta, … Continua a leggere