IndyCar, Indianapolis 500: Qualifications Day 2 – Un super Dixon ottiene la pole

16C_7596-1

Sarà Scott Dixon a partire dalla pole position domenica prossima nella edizione n.101 della 500 Miglia di Indianapolis. Il pilota neozelandese ha ottenuto la miglior prestazione alla media di 232.164 mph (373.552 kmh), che è la più veloce dalla pole position di Scott Brayton (233.718 mph) nel 1996. Per Dixon si tratta della 26° pole position in carriera, e la terza ad Indianapolis. È invece la quinta pole ad Indy per il Chip Ganassi Racing (dopo quelle di Luyendyk nel 1993, Bruno Junqueira nel 2002 e lo stesso Dixon nel 2008 e 2016). La prima fila sarà completata da Ed Carpenter (231.664 mph) e dal vincitore dello scorso anno Alexander Rossi (231.487 mph). Seconda fila per Takuma Sato, Fernando Alonso e JR Hildebrand. Alonso partirà quindi in quinta posizione, nonostante un problema al motore abbia costretto l’Andretti Autosport a cambiarglielo in mattinata. Terza fila per Tony Kanaan, Marco Andretti e Will Power.

Nella sessione riservata alle posizioni 10-33, migliore prestazione per Ryan Hunter-Reay alla media di 231.442 mph, che partirà così decimo davanti al rookie Ed Jones. Anche nella seconda giornata di prove non ha convinto il Team Penske, con Juan Pablo Montoya il migliore in diciottesima posizione. Il Dale Coyne Racing ha invece che sarà l’australiano James Davison a sostituire il francese Sebastien Bourdais. Davison aveva già corso con il team a Indy nel 2015, chiudendo 27°. Intanto Bourdais è stato sottoposto in nottata ad un intervento chirurigico che ha avuto esito positivo.

Questa la griglia di partenza della 500 Miglia di Indianapolis:

Screenshot (2)

IndyCar, Indianapolis 500: Qualifications Day 2 – Un super Dixon ottiene la poleultima modifica: 2017-05-22T08:05:40+00:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento