Indycar – Varato il programma “Road to Indy”

L’IZOD Indycar Series ha annunciato la nascita del “Road to Indy”, sistema di crescita e sviluppo per i giovani piloti. Il sistema inizierà con il USF2000 National Championship, seguito dallo Star Mazda Championship, poi la Firestone Indy Lights per giungere infine alla IZOD Indycar Series. Tutte e tre le categorie correranno sugli ovali, sugli stradali e sui cittadini. Nelle prove di San Petersburg e Iowa le varie categorie saranno presenti contemporaneamente. Inoltre, tutte le quattro serie saranno coinvolte in eventi durante il weekend del Memorial Day a Indianapolis: la USF2000 e la Star Mazda al O’Reilly Raceway Park in occasione della “Night Before the 500”, mentre la Firestone Indy Lights e la IZOD IndyCar Series saranno presenti per i tradizionali eventi della 500 Miglia di Indianapolis all’Indianapolis Motor Speedway. “Nella creazione del programma ‘Road to Indy’ stiamo cercando di colmare il divario tra le varie categorie inferiori e l’ingresso nelle categorie maggiori, con la creazione di un chiaro percorso di carriera per gli aspiranti piloti. Con la ‘Road to Indy’ il pilota avrà l’opportunità di affinare le sue capacità in una fase iniziale della sua carriera e avrà la possibilità di sviluppare tali competenze in un ambiente professionale“, questo il commento di Brian Barnhart, presidente della sezione competizioni della Indy Racing League. La Indy Racing League aveva necessità di mostrare molta chiarezza nel rispondere alla domanda: ‘Come faccio a diventare un pilota IndyCar?’” ha detto l’ex pilota IndyCar e attuale proprietario di un team nella Firestone Indy Lights Bryan Herta. “Il sentiero è ora ben definito e darà ai giovani piloti la possibilità di sviluppare le proprie competenze e di crescere verso l’obiettivo di competere nella IZOD IndyCar Series. Come squadra della Firestone Indy Lights, noi potremo osservare da vicino i piloti della Mazda Star e della USF2000, e sono sicuro che i nostri avversari faranno lo stesso.” “E’ un grande privilegio poter lavorare con la Indy Racing League nella creazione di questo programma per i giovani piloti“, ha dichiarato Dan Andersen, tra gli organizzatori della USF2000. “Vi è adesso un percorso ben definito per una carriera nella IZOD IndyCar Series, e non vedo l’ora di vedere molte delle stelle di domani con noi nella USF2000 nel 2010.” Piloti e squadre delle serie affiliate avrano accesso anche agli eventi promozionali della Indy Racing League. “L’annuncio di oggi è una pietra miliare nel nostro ventesimo anniversario“, ha detto Gary Rodrigues, fondatore dello Star Mazda Championship. “Lo Star Mazda Championship è onorato di far parte del percorso verso una carriera nella IndyCar. Non solo è gratificante per noi, ma fornisce la chiarezza necessaria che tutti hanno a lungo cercato. Ora i giovani possono sapere devono rivolgersi e i tifosi sanno dove guardare per osservare le stelle di domani. Sono convinto che tutti, nel nostro sport, trarranno benefici da questo programma.

Indycar – Varato il programma “Road to Indy”ultima modifica: 2009-12-12T17:30:56+01:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento