La Patrick ancora indecisa tra NASCAR e IndyCar

sport, motori, Nascar, Sprint Cup, Nationwide Series, Patrick, Ganassi, Penske, Earnhardt Jr, IZOD IndyCar Series

L’argomento che infiammerà l’estate dell’automobilismo americano sarà il futuro agonistico di Danica Patrick. Fino ad ora la Patrick ha affermato di non aver ancora deciso quali siano i suoi piani per il 2012. Entrambi i suoi attuali contratti in NASCAR e IndyCar terminano alla fine di questa stagione, e quindi in breve tempo dovrà prendere una decisione. Sin da inizio anno la Patrick ha detto di non aver fissato una data per la sua decisione, ma è presumibile che adesso un annuncio potrebbe arrivare a breve, perché solitamente le sponsorizzazioni e i contratti della NASCAR per l’anno seguente sono concordati a metà stagione. “Tutto è possibile“, ha affermato la stessa Patrick. “Ma al momento non ho preso ancora alcuna decisione.

L’ipotesi più probabile, spinta anche dal suo sponsor principale, GoDaddy.com, è quella di un passaggio full time in NASCAR. Lei non mi ha detto nulla, ma credo che ci sia la volontà e noi saremo pronti“, ha affermato il CEO di GoDaddy.com Bob Parsons. La situazione sarebbe quella che la Patrick possa presto finalizzare un accordo per correre a tempo pieno nella prossima stagione della NASCAR Nationwide Series, più un paio di gare nella Sprint Cup, prima di passare a tempo pieno nella categoria maggiore nel 2013. Con quale team è ancora incerto, dopo che in questi due anni la Patrick ha corso con il JR Motorsports, di proprietà di Dale Earnhardt Jr. Inoltre il piano prevedrebbe di continuare a competere il prossimo anno in IndyCar alla 500 Miglia di Indianapolis. Questo potrebbe far pensare ad un possibile passaggio verso uno dei due team che al momento corrono in entrambe le categorie, ovvero Penske (che è campione in carica della Nationwide Series) e Ganassi. Il JR Motorsports è fondamentalmente una squadra part-time in Nationwide Series, affiliata con l’Hendrick Motorsports, che al momento non ha alcuna opportunità di salire in Sprint Cup, e sicuramente non ha nessuna possibilità di fornire una macchina per la Indy 500 alla Patrick. I team di Ganassi e Penske sono invece entrambi coinvolti sia in IndyCar che nella due principali categorie NASCAR. Entrambi avrebbero la possibilità di correre un intero anno nella Nationwide Series, in modo che la Patrick possa imparare tutte le piste e le auto prima di salire in Sprint Cup, ed allo stesso tempo sarebbero in grado di fornirle una vettura competitiva per la Indy 500. La Indy 500 è la corsa più importante nella vita di Danica Patrick, come lei stessa ha affermato, e il fatto che voglia fortemente vincerla ma che non ci è ancora riuscita potrebbe quasi certamente determinare con quale team correrà nel 2012.

La Patrick ancora indecisa tra NASCAR e IndyCarultima modifica: 2011-06-28T14:25:00+02:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento