IndyCar – Indianapolis, Practice Day 2: Dominio dell’Andretti Autosport

sport, motori, IZOD IndyCar Series, 500 miglia di indianapolis, Andretti, Munoz, Allmendinger, Schmidt, Legge, Briscoe,

L’Andretti Autosport ha dominato la seconda giornata di prove libere in vista della prossima 500 Miglia di Indianapolis, piazzando quattro vetture ai primi quattro posti e cinque nei primi sei posti. Il rookie Carlos Munoz, sfruttando nel finale la scia offertagli dai quattro compagni di squadra, ha ottenuto il miglior giro alla medi dia 223.023 mph. “E’ bello essere al top“, ha detto il 21enne pilota colombiano. “Dobbiamo essere realistici, abbiamo avuto una grande scia, probabilmente più di tutti i miei compagni di squadra. Devo ancora imparare molto e loro mi aiutano molto e mi dicono quello che sto facendo bene e quello che sto facendo male.” Alle spalle di Munoz si sono piazzati nell’ordine Ryan Hunter-Reay,  E.J. Viso e Marco Andretti, con James Hinchcliffe sesto; in mezzo a loro si è piazzato AJ Allmendinger, unico pilota del Team Penske a scendere in pista. 23 vetture sono scese in pista domenica, 730 giri sono stati completati senza nessun incidente, con la maggior parte delle squadre che hanno limitano la loro presenza in pista a causa delle grandi raffiche di vento che hanno afflitto le prime quattro ore di prove. Josef Newgarden, James Jakes e Graham Rahal hanno girato con le vetture di riserva. Ryan Briscoe e Townsend Bell hanno fatto il loro debutto dopo aver saltato le prove di Sabato a causa della partecipazione alla gara ddella American Le Mans Series a Monterey, in California. “E’ davvero emozionante“, ha detto Briscoe, 13° al termine della giornata. “Non riesco proprio a dirvi quanto ero eccitato quando Chip (Ganassi) mi ha chiamato. Mi sento molto fortunato ad essere qui. Certamente ho intenzione di uscire e fare del mio meglio. Siamo stati in grado di provare entrambe le vetture alla fine e abbiamo potuto fare esattamente quello che volevamo fare. Entrambe le vetture sono molto buone. I ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro preparandole entrambe.” Sam Schmidt è ancora in discussione per mettere in pista una terza vettura, e l’ultima voce vede vicino un accordo con Katherine Legge. “Ancora non l’ho sentita“, ha dichiarato Schmidt. “Ma devo parlare ancora con tutti gli altri, da Jacques (Lazier) a Buddy (Rice) a Jay Howard a Richie Hearn. Comunque se troviamo un altro sponsor la metteremo in pista la terza vettura. Se non lo troviamo, non lo faremo.

I tempi della seconda giornata di prove libere:

1 – Carlos Munoz – 40.3545 – 223.023 mph

2 – Ryan Hunter-Reay – 40.3905 – 222.825 mph

3 – EJ Viso – 40.4453 – 222.523 mph

4 – Marco Andretti – 40.4521 – 222.485 mph

5 – AJ Allmendinger – 40.6726 – 221.279 mph

6 – James Hinchcliffe – 40.7412 – 220.907 mph

7 – Charlie Kimball – 40.9505 – 219.778 mph

8 – Ed Carpenter – 40.9546 – 219.756 mph

9 – Josef Newgarden – 40.9638 – 219.706 mph

10 – Tony Kanaan – 40.9769 – 219.636 mph

11 – Oriol Servia – 41.0429 – 219.283 mph

12 – Takuma Sato – 41.0806 – 219.082 mph

13 – Ryan Briscoe – 41.1147 – 218.900 mph

14 – JR Hildebrand – 41.1897 – 218.501 mph

15 – Dario Franchitti – 41.2618 – 218.119 mph

16 – Scott Dixon – 41.2772 – 218.038 mph

17 – Ryan Briscoe (#8T) – 41.3274 – 217.773 mph

18 – Sebastien Bourdais – 41.4025 – 217.378 mph

19 – Simon Pagenaud – 41.6074 – 216.308 mph

20 – Sebastian Saavedra – 41.6711 – 215.977 mph

21 – Michel Jourdain Jr – 41.7677 – 215.478 mph

22 – James Jakes – 41.8051 – 215.285 mph

23 – Graham Rahal – 42.0381 – 214.092 mph 

IndyCar – Indianapolis, Practice Day 2: Dominio dell’Andretti Autosportultima modifica: 2013-05-13T08:29:00+02:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento