IndyCar – Comincia a muoversi il mercato 2014

sport, motori, izod indycar series, andretti, ganassi, hinchcliffe, pickett, luhr, kanaan, herta, filippi

Arrivati alla seconda parte dell’estate è arrivato il momento anche per i team della IZOD IndyCar Series di fare il punto sulla situazione contrattuale e sul mercato piloti in vista del 2014. Vediamo lo scenario al mento, team per team.

AJ Foyt Enterprises: il saldo rapporto con lo sponsor ABC garantisce la presenza di almeno una vettura, su cui dovrebbe essere confermato tranquillamente Takuma Sato (che ha un contratto annuale) insieme al suo ingegnere Don Halliday. In inverno si lavorerà quindi per trovare sponsor per una eventuale seconda vettura full time, anche se il processo non sarà facilissimo.

Andretti Autosport: Marco Andretti e Ryan Hunter-Reay hanno contratti pluriennali e il posto assicurato, E.J. Viso ha un contratto annuale ma salvo sorprese verrà rincofermato. Più complessa la situazione di James Hinchcliffe. Il pilota canadese diventerà free agent alla fine della stagione attuale e sembra interessato ad esplorare il mercato da una posizione di forza (dopo le 3 vittorie in questo 2013) in cerca di un posto più appetibile (leggasi Ganassi). Andretti ha intenzione di lanciare poi full time Carlos Munoz, secondo all’ultima 500 Miglia di Indianapolis, su una quinta vettura, magari in partnership con un’altra squadra. Ma non è da escludere che il colombiano possa salire sulla vettura n.27 sponsorizzata GoDaddy nel caso di partenza di Hinchcliffe.

Bryan Herta Autosport: la Honda ha sempre espresso il desiderio di schierare team con due vetture, e quello di Herta è uno dei più accreditati a raddoppiare l’impegno. Al momento i due piloti che sembrano giocarsi il posto per il 2014 sono Luca Filippi e JR Hildebrand, sempre che appunto la squadra non riesca a schierare entrambi, mentre Alex Tagliani sembra definitivamente tagliato fuori. Il team sta inoltre lavorando per tornare full time in Indy Lights.

Chip Ganassi Racing:  a meno di sorpese i tre attuali piloti, Scott Dixon (che ha un contratto anche per l’anno prossimo, Dario Franchitti e Charlie Kimball (che hanno entrambi un contratto annuale), dovrebbero essere confermati. Il team passerà quindi l’inverno a trovare sponsor per una quarta vettura che potrebbe essere affidata a James Hinchcliffe. NTT Data, che ha sponsorizzato la vettura di Briscoe alla 500 Miglia di Indianapolis dovrebbe essere il main sponsor, ma servono comunque ulteriori fondi.

Dale Coyne Racing: se non verranno attratti da team più blasonati, Justin Wilson e il suo ingegnere Bill Pappas sono entrambi sotto contratto per l’anno prossimo. Per la seconda vettura invece si lavorerà tutto l’inverno. Da seguire l’interesse del team per il 19enne campione in carica della Formula 3 giapponese Ryo Hirakawa.

Dragon Racing: l’intenzione della squadra è quella di confermare i due attuali piloti, Sebastien Bourdais e Sebastian Saavedra, e rafforzare il proprio staff.

Ed Carpenter Racing: non ci dovrebbe essere nessuna novità per il 2014 per il team di Ed Carpenter.

KV Racing Technology: anche in questo caso la squadra lavorerà per confermare i due attuali piloti, Tony Kanaan e Simona De Silvestro. Il fatto che il brasiliano abbia disputato la gara Grand Am di Indinapolis di un paio di settimane fa con il team di Ganassi ha però fatto partire qualche speculazione che non lascia del tutto tranquillo Jimmy Vasser.

Muscle Milk Pickett Racing: potrebbe essere la grande novità del 2014, il team campione in carica della American Le Mans Series. La squadra non dovrebbe partecipare al prossimo campionato che unirà ALMS e Grand Am in una unica categoria e sta valutando la possibilità di passare in IndyCar. Al riguardo, sarà molto indicativa la presenza di Lucas Luhr, pilota titolare della squadra, a Sonoma su una seconda vettura del team di Sarah Fisher.

Panther Racing: Ryan Briscoe e Oriol Servia si stanno dividendo il sedile in questo finale di 2013 e si stanno giocando il posto per il 2014, con il pilota australino che sembra favorito sullo spagnolo.

Rahal Letterman Lanigan Racing: confermato anche il prossimo anno Graham Rahal. Per la seconda vettura, molto dipenderà dalla sponsorizzazione di James Jakes per una sua riconferma.

Sarah Fisher Hartman Racing: altro team Honda molto attivo per puntare ad un raddoppio delle vetture schierate. Josef Newgarden ha un contratto per il 2014, mentre per la seconda vettura si parlare di una collaborazione con l’RW Motorsports, squadra che corre nei campionati USAC Midget.

Sam Schmidt Motorsports: i due attuali piloti del team, Simon Pagenaud e Tristan Vautier, sono entrambi sotto contratto anche per il 2014, quindi il principale interesse del team durante l’inverno dovrebbe essere quello di rafforzare le proprie sponsorizzazioni, almeno che Pagenaud venga attratto da lidi più prestigiosi.

 Team Penske: la situazione al Team Penske potrebbe essere più ingarbugliata del previsto. Helio Castroneves ha un contratto annuale ma verrà sicuramente riconfermato. Per Will Power il discorso potrebbe farsi complicato se la sua stagione continuerà ad essere così disastrosa, anche se pure nel suo caso dovrebbe arrivare la riconfermare per il 2014. Difficile che si possa vedere una terza vettura, a meno di non trovare una solida sponsorizzazione.

IndyCar – Comincia a muoversi il mercato 2014ultima modifica: 2013-08-09T12:46:00+02:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento