IndyCar – Filippi ed Hildebrand si dividono il sedile di Herta

izod indycar series, mid ohio, herta, filippi, hildebrand, tagliani, baltimore, sonoma, sport, motori

Il Bryan Herta Autosport ha definitvo i programmi per il resto della stagione. Dopo il positivo esordio di Mid Ohio, Luca Filippi sarà presente pure nelle gare di Baltimore e Houston. Nelle prove californiane di Sonoma e Fontana sarà invece schierato JR Hildebrand, appiedato dopo la 500 Miglia di Indianapolis dal Panther Racing. “JR è una prospettiva entusiasmante per noi“, ha detto Herta. “E’ un pilota di talento e aveva senso schierarlo in quelle che per lui sono le gare di casa, a Sonoma e Fontana. Siamo rimasti molto colpiti da Luca e siamo felici di dargli altre due possibilità. Ha fatto una buona impressione a tutti, e questo gli darà la possibilità di cimentarsi con due circuiti cittadini in stile americano.” “Sono davvero entusiasta di entrare a far parte della squadra quest’anno, e devono ringraziare Bryan e il team per l’opportunità“, ha detto Hildebrand. “Sonoma è la pista dove sono cresciuto, quindi sarà bello avere una nuova esperienza lì con un nuovo team, di cui ho sentito solo grandi cose. Lavoreremo affinchè tutto vada nel verso giusto. Non vedo l’ora di iniziare.” I due piloti presumibilmente si giocheranno anche il volante per il 2014, sempre che la squadra non riesca nel suo intento di schierare due vetture, per il cui posto potrebbe rientrare in ballo pure Alex Tagliani. “Stiamo lavorando sodo per cercare di schierare due auto il prossimo anno, ma il nostro primo obiettivo è trovare il pilota giusto per la nostra prima vettura“, ha detto Herta. “Alex è ancora sotto contratto con noi e rimane un’opzione che non è andata via dalla nostra mente. Egli rimane un pilota molto, molto veloce. Ma siamo all’interno di un processo di revisione di tutto il sistema in questo momento, per tornare al livello di competitività che abbiamo tenuto nella seconda metà dello scorso anno. Allora ci sentivamo davvero fiduciosi ad ogni gara, e in qualche modo abbiamo perso un po’ quella fiducia. Dobbiamo solo capire dove e come tornare indietro.” “E’ stato bello guidare e credo che abbiamo tenuto un ottimo ritmo“, aveva invece dichiarato Filippi a fine gara. “Purtroppo in qualifica sono finito in testacoda e il regolamento parla chiaro: chi causa una bandiera rossa deve subire una penalità e gli vengono tolti i due migliori tempi, così mi sono ritrovato in ultima fila. Ovviamente, partendo ultimo e senza neanche una caution era difficile ottenere un risultato migliore. Sono un po’ deluso perché appena partiti ero già a più di 20 secondi dal leader, e questo ha reso tutto più difficile. Penso che abbiamo fatto tutto il possibile per migliorare la nostra posizione. Abbiamo avuto una buona strategia e il ritmo era molto buono. Nel complesso, la mia prima gara in IndyCar è stata molto emozionante. Non vedo l’ora di avere maggiori opportunità e sono orgoglioso di tutto il lavoro che abbiamo fatto come squadra.

IndyCar – Filippi ed Hildebrand si dividono il sedile di Hertaultima modifica: 2013-08-14T09:04:00+02:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento