IndyCar – Si incrociano i destini di Karam e Busch per la Indy 500

Sage-Karam

Già titolare di quattro vetture a tempo pieno per la stagione IndyCar 2014, il Chip Ganassi Racing pare intenzionato a schierarne una quinta per un programma limitato di gare, comprendente ovviamente la 500 Miglia di Indianapolis. Il pilota interessato sarebbe Sage Karam, campione Indy Lights 2013 ed impegnato lo scorso weekend con la squadra alla 24 Ore di Daytona. Il 18enne pilota americano dovrebbe correre il nuovo campionato endurance Tudor United SportsCar Championship in coppia con Marino Franchitti, ma Ganassi ha confermato l’intenzione di fargli disputare anche alcune gare in IndyCar. “Siamo vicini. Non stiamo partendo da zero, siamo molto vicini a far partire questo programma“, ha dichiarato il presidente del team Steve Lauletta. “Noi pensiamo che per lui sarebbe una buona cosa per lui avere la possibilità di correre in maniera continuativa ad alto livello. Credo che abbia davvero un bel lavoro lo scorso fine settimana a Daytona, e l’obiettivo finale sarebbe quello di cercare di fare alcune cose con lui in prospettiva IndyCar.” Il destino di Karam potrebbe però incrociarsi con quello di Kurt Busch, almeno per quanto riguarda la 500 Miglia di Indianapolis. Il veterano NASCAR è infatti intenzionato a correre ad Indianapolis ed effettuare così la doppietta Charlotte/Indy che non viene realizzata dal 2004 (quando a correre entrambe le gare fu Robby Gordon). “Le cose sono davvero afferrato migliorato nell’ultimo paio di settimane, e la mia eccitazione è in aumento“, ha dichiarato Busch. “Alcune squadre stanno mostrando interesse, degli sponsor stanno mostrando interesse e la possibilità c’è. Stiamo discutendo con alcuni partner che renderanno questo possibile. C’è un 70% di possibilità che io corra la prossima 500 Miglia di Indianapolis.” Dopo aver superato lo scorso anno il rookie test con l’Andretti Autosport, il team interessato nel progetto sarebbe però proprio il Chip Ganassi Racing. “Abbiamo parlato con lui“, ha ammesso Lauletta nei giorni scorsi. “Non so ancora se si unirà a noi. Non siamo ancora al punto in cui possiamo dire se potremo schierare una quinta vettura per la Indy 500. Se lo facessimo, allora potremmo avere una conversazione più dettagliata. Ma non abbiamo ancora preso questa decisione.” Tra l’altro, un altro pilota NASCAR ha espresso la volontà di correre la 500 Miglia di Indianapolis con il team di Ganassi, ovvero Kyle Larson, che l’anno prossimo esordirà proprio con la squadra nella Sprint Cup, ma Ganassi sembra preferire che il giovane pilota americani resti al momento focalizzato sul suo obiettivo primario. Se verrà schierata una quinta vettura ad Indy, a giocarsi il posto saranno quindi Karam e Busch.

IndyCar – Si incrociano i destini di Karam e Busch per la Indy 500ultima modifica: 2014-01-29T12:48:38+01:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento