IndyCar – Movimenti per la Indy 500, ci sarà anche la vettura dei tifosi

02-17-Plowman-Joins-AJF-For-Indy-Std

Mancano tre mesi circa alla 500 Miglia di Indianapolis e cominciano a delinearsi i programmi delle squadre in vista della gara più importante dell’anno. Nella giornata di ieri l’A.J. Foyt Racing ha confermato che nelle due gare di Indianapolis (quella su stradale e la 500 Miglia) schiererà una seconda vettura da affidare a Martin Plowman. Il pilota inglese ha corso lo scorso anno nel FIA World Endurance Championship e alla 24 Ore di Le Mans con il Conquest Racing, mentre nel 2011 aveva disputato tre gare IndyCar con il Sam Schmidt Motorsports. Un altro team che sta lavorando a schierare una seconda vettura per le due gare è il Bryan Herta Autosport. “Il doppio appuntamento di Indianapolis crea l’opportunità di guardare a questo progetto“, ha dichiarato Herta. “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di schierare due vetture, anche se inizialmente si tratta di un programma parziale. Quindi penso che vedremo questo ad Indy quest’anno, anche se ancora è un processo po’ lungo. Vogliamo davvero concentrarci su questa seconda vettura e assicurarci di avere una solida combinazione di sponsor e pilota.” Molto interessante poi il progetto messo su dal Sarah Fisher Hartman Racing in collaborazione con il Cutters Race Team, una associazione formata da due amici di Indianapolis. Il progetto è quello di creare la ‘People’s Race Car’, ovvero una vettura interamente finanziata dai tifosi, senza alcun sponsor aggiuntivo. L’obiettivo è che 10mila persone donino 100 dollari, per raggiungere così la quota di 1 milione di dollari necessaria a schierare la vettura alla 500 Miglia di Indianapolis. “Stiamo cercando di raccogliere un milione di dollari, e che ognuno abbia una quantità uguale di sponsorizzazione sulla vettura“, ha spiegato Travis Tetrault, uno dei due promotori dell’iniziativa. “Ogni fan che donerà i 100 dollari vedrà il proprio nome comparire sulla livrea della vettura.” Altra squadra che è pronta a schierare una ulteriore vettura ad Indy, come confermato nei giorni scorsi, è il KVSH Racing, vettura da affidare ad un pilota d’esperienza. Secondo gli ultimi rumors, il pilota a cui avrebbe pensato Jimmy Vasser è Townsend Bell, 7 Indy 500 alle spalle di cui 3 finite nella top 10.

IndyCar – Movimenti per la Indy 500, ci sarà anche la vettura dei tifosiultima modifica: 2014-02-18T10:42:40+01:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento