IndyCar – Cambia il formato per le qualifiche della Indy 500

03-07-Indianapolis-500-Announcement-Std

Sono stati annunciati ieri i cambiamenti per le qualifiche della 500 Miglia di Indianapolis. I giorni di qualifica resteranno due: sabato 17 verranno determinati i 33 qualificati, di cui 9 avanzeranno al Fast Nine Shootout; domenica 18 i piloti dl 10° al 33° avranno a disposizione un altro tentativo che determinerà la loro posizione sulla griglia, mentre a seguire avverrà il Fast Nine Shootout che determinerà le prime nove posizioni, sempre al termine di un unico tentativo. Resta invariata la tradizionale forma di ogni tentativo, coi quattro giri cronometrati. “Questo nuovo formato determinerà due giorni entusiasmanti “, ha dichiarato Mark Miles, CEO della Hulman Motorsports che gestisce l’Indianapolis Motor Speedway. “I fan potranno guardare i loro piloti preferiti darsi battaglia per ottenere la qualificazione il sabato, e poi la lotta per la pole position alla domenica. Sarà un grande spettacolo per i fan in pista e per quelli che la guarderanno in televisione sulla ABC.” “C’è una quantità enorme di talento in campo quest’anno, con ben 5 vincitori della Indy 500“, ha dichiarato Derrick Walker, presidente del ramo sportivo della IndyCar. “Il nuovo format rappresenta un’ulteriore sfida per i piloti che hanno una possibilità di qualificarsi il sabato, e ricominciare di nuovo la domenica per determinare la loro posizione di partenza.” “Quando lotti per la pole o anche solo per entrare nello Shootout bisogna prendersi grossi rischi“, ha detto Ed Carpenter, poleman nel 2013. “Siamo sempre al limite con le nostre nelle qualifiche ad Indianapolis. Il pilota deve essere perfetto per eseguire una serie di quattro giri buona per la pole, con la macchina al limite delle sue capacità. E’ estremamente stressante ed impegnativo, e gratificante poi quando va bene. E’ sicuramente una delle cose più difficili che facciamo tutto l’anno, se non la più difficile.

IndyCar – Cambia il formato per le qualifiche della Indy 500ultima modifica: 2014-03-08T11:11:21+01:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento