IndyCar – Indianapolis 500, Qualifying Day 1: Carpenter al top, Hunter-Reay flop

41BK1817

È stata una prima giornata di qualifiche molto intensa ad Indianapolis. Grazie anche alla clemenza del tempo che ha concesso una giornata di tregua dopo la tanta pioggia caduta nei giorni precedenti (se si eccettua una interruzione di circa mezz’ora verso metà giornata),  il nuovo formato introdotto quest’anno che permette di non eliminare il proprio tempo ha fatto in modo di vedere moltissima attività in pista, con tanti che hanno effettuato tentativi multipli senza paura di perdere posizioni in caso di tentativo più lento. Va anche considerato che la sessione di qualifiche odierna assegnava punti per il campionato (33 per il primo, ed a scalare fino al punto per il 33°). Alla fine della giornata il più veloce è stato Ed Carpenter, che ha girato alla me dia di 230.863 mph. Il pilota americano era in testa al momento dell’interruzione per la pioggia, prima di perdere qualche posizione quando la pista è diventata più veloce nell’avanzare del pomeriggio, ma è stato bravo a tornare in pista ed ottenere la miglior prestazione provvisoria. Secondo tempo per il colombiano Carlos Munoz a 230.682 mph, primo dei piloti dell’Andretti Autosport e dei motori Honda. Helio Castroneves, James Hinchcliffe, Will Power, Marco Andretti, Simon Pagenaud, Josef Newgarden e JR Hildebrand sono gli altri piloti che si giocheranno domani la pole position nel Fast Nine Shootout, mentre il resto del gruppo si giocherà le posizione dal 10° al 33° posto. Grandi sconfitti di giornata Ryan Hunter-Reay e il team di Chip Ganassi. Il pilota americano doveva essere il leader dell’Andretti Autosport, invece è stato il peggiore ottenendo soltanto l’11° tempo, pagando probabilmente un’errata tempistica nello scendere in pista, scegliendo di uscire soltanto negli ultimi minuti quando la pista era forse leggermente peggiorata. Giornata disastrosa per la squadra di Ganassi, mai capace di inserirsi nelle posizioni che contano e che alla fine ha racimolato come miglior risultato un 15° posto con Scott Dixon. Oltre al decimo posto di Busch, vanno inoltre sottolineate le buone prestazioni di due rookie come Jack Hawksworth, 12°, e Mikhail Aleshin, 16°. Ora tocca alla seconda giornata di qualifiche, quella che alla fine è il vero Pole Day. Inizieranno i piloti dal 10° al 33° posto, che avranno a disposizione un tentativo di 4 giri per ridefinire le posizioni di partenza, e quindi seguire il Fast Nine Shootout, dove i 9 piloti più veloci nella prima giornata avranno a loro volta a disposizione un tentativo di 4 giri per giocarsi la pole position.

Questi i tempi a fine giornata:

1 – Ed Carpenter – 230.863 mph
2 – Carlos Munoz – 230.682 mph
3 – Helio Castroneves – 230.533 mph
4 – James Hinchcliffe – 230.798 mph
5 – Will Power – 230.431 mph
6 – Marco Andretti – 230.467 mph
7 – Simon Pagenaud – 230.392 mph
8 – Josef Newgarden – 230.158 mph
9 – JR Hildebrand – 230.367 mph
10 – Kurt Busch – 230.388 mph
11 – Ryan Hunter-Reay – 230.023 mph
12 – Jack Hawksworth – 229.953 mph
13 – Juan Pablo Montoya – 229.963 mph
14 – Justin Wilson – 229.721 mph
15 – Scott Dixon – 229.573 mph
16 – Mikhail Aleshin – 229.223 mph
17 – Ryan Briscoe – 228.970 mph
18 – Takuma Sato – 228.940 mph
19 – Charlie Kimball – 228.778 mph
20 – Graham Rahal – 228.923 mph
21 – Sage Karam – 228.799 mph
22 – Townsend Bell – 228.586 mph
23 – Tony Kanaan – 228.493 mph
24 – Sebastien Bourdais – 228.759 mph
25 – Pippa Mann – 228.494 mph
26 – Sebastian Saavedra – 228.575 mph
27 – Jacques Villeneuve – 228.244 mph
28 – James Davison – 228.368 mph
29 – Oriol Servia – 228.072 mph
30 – Carlos Huertas – 228.250 mph
31 – Alex Tagliani – 228.011 mph
32 – Martin Plowman – 227.332 mph
33 – Buddy Lazier – 226.627 mph

IndyCar – Indianapolis 500, Qualifying Day 1: Carpenter al top, Hunter-Reay flopultima modifica: 2014-05-18T00:44:13+02:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “IndyCar – Indianapolis 500, Qualifying Day 1: Carpenter al top, Hunter-Reay flop

  1. Pingback: TM Motor Sport (F1, Moto GP ed altro) - Pagina 790

Lascia un commento