IndyCar – Mid Ohio: Incredibile rimonta per Dixon

JGS_1720-1

A Mid Ohio, dove aveva già vinto nove volte, il Target Chip Ganassi Racing rompe la maledizione di questo 2014 e ottiene la prima vittoria stagionale grazie ad una grande prova di Scott Dixon, partito ultimo dopo un testacoda nelle qualifiche. Secondo posto per Sebastien Bourdais, mentre il podio è stato completato da James Hinchcliffe.

Prove libere: E’ stato Ryan Hunter-Reay il più veloce nella giornata di venerdì. Il pilota americano ha ottenuto il miglior tempo nella sessione mattutina, girando in 1:06.572, precedendo di un decimo Simon Pagenaud e Dixon. Al pomeriggio il miglior tempo è stato invece realizzato da Bourdais davanti a CarlosMunoz.

Qualifiche: La pioggia arriva a mischiare le carte nelle qualifiche a Mid Ohio. Grazie a un grande ultimo giro Bourdais è riuscito ad ottenere la pole position in 1:24.1610. Il francese ha beffato Josef Newgarden, secondo ed alla migliore qualifica in carriera. Seconda fila per Tony Kanaan eMunoz, terza per  Hunter-Reay e Will Power. Solo 15° HelioCastroneves, mentre Dixon è finito in testacoda provocando unabandiera rossa, perdendo così i suoiduegiri più velocie corse fuoridi tempo per impostaretre piùveloci.

Gara: Il primo colpo di scena arriva ancora prima del via: Castroneves è costretto a rientrare al pit per un problema elettrico perdendo quattro giri. Al momento del via, Bourdais scatta bene dalla pole e mantiene la leadership, mentre Kanaan cerca di attaccare Newgarden ma i due si toccano ed il brasiliano finisce in testacoda. Tutti lo evitano tranne Marco Andretti, che lo centra in pieno. Coinvolto anche Takuma Sato, che danneggia l’ala anteriore. Il restart al giro 5 è tranquillo, e dopo pochi giri Bourdais, Newgarden e Hunter-Reay prendono subito un buon margine su Graham Rahal, Carlos Huertas, Hinchcliffe, Munoz, Pagenaud, Mikhail Aleshin e Power. Dopo una decina di giri iniziano i primi pit stop, con molti che cercano di sfruttare una eventuale bandiera gialla che però non arriva. Bourdais si ferma al giro 27 e mantiene la testa della corsa, mentreHunter-Reay subisce una penalità per velocità eccessiva ai box e scivola al nono posto. Al giro 32 è invece Dixon a fermarsi per la seconda sosta. Al giro 37 Hunter-Reay finisce in testacoda provocando una nuova caution. Tutti ne approfittano per rientrare al pit, tranne Dixon che si ritrova così in testa davanti a Bourdais, Munoz, Newgarden, Rahal,Hinchcliffe, Power, Juan Pablo Montoya, Pagenaud e Charlie Kimball. Al momento del restart il più in palla è Newgarden, che supera Munoz e Bourdais e si mette in scia a Dixon, con i due che allungano sul resto del gruppo. Al giro 63 si ferma per l’ultima sosta Dixon, mentre il resto del gruppo percorre un paio di giri in più. Pit stop disastroso per Newgarden, che passa sopra una pistola per il cambio gomme e subisce una penalizzazione. Quando la situazione si ristabilizza Dixon è in testa davanti a Bourdais, Hinchcliffe, Munoz, Rahal, Power, Kimball, Ryan Briscoe, Pagenaud eMontoya. Dixon gestisce alla grande i consumi e il ritmo gara e va a vincere per la quinta volta  aMid Ohio. Dietro, Bourdais riesce a resistere agli attacchi diHinchcliffe, mentre all’ultimo giro Hunter-Reay soffia la decima posizione a Montoya. Con questo risultato Power sale in testa al campionato con quattro punti di vantaggio su Castroneves, 63 su Hunter-Reay e 64 su Pagenaud.

Indy Lights: Doppietta per Jack Harvey, che vince entrambe le gare della serie cadetta. Nella gara di sabato il pilota dello Schmidt Peterson Motorsports ha preceduto Gabby Chaves e Luiz Razia; in quella di domenica ha invece preceduto ZachVeach e Chaves. Il colombiano ha ora 18 punti di vantaggio su Veach e 24 su Harvey.

IndyCar – Mid Ohio: Incredibile rimonta per Dixonultima modifica: 2014-08-04T01:05:53+02:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento