IndyCar – Andretti al lavoro per la quarta e quinta vettura

Andretti_Wilson_Barber

L’Andretti Autosport continua a lavorare per completare la sua lineup in vista dell’inizio della stagione IndyCar. La squadra di Michael Andretti ha al momento sotto contratto tre piloti, Ryan Hunter-Reay, Marco Andretti e Carlos Munoz, sta lavorando per definire il quarto pilota, che prenderà il posto di James Hinchcliffe passato al Schmidt Motorsports Peterson nel mese di Novembre, e punta ad avere una quinta vettura full time. “Penso che avremo quattro vetture, ma il mio obiettivo è cinque“, ha dichiarato recentemente Andretti. “Penso che la possibilità più realistica sia quattro. Sono abbastanza entusiasta di alcune delle cose che abbiamo in corso. Penso che abbiamo alcune buone opzioni su cui stiamo lavorando, e che potrebbe davvero aiutare la squadra. Stiamo spingendo verso le cinque vetture ma sarei felice anche con quattro.” Per la quarta vettura è tornato in auge il nome di Justin Wilson. Il pilota britannico ha recentemente dichiarato che è “cautamente ottimista” che qualcosa di buono sta concretizzarsi. La sua scelta sarebbe spinta soprattutto dalla Honda, che vuole fortemente un pilota capace di poter puntare al titolo senza perdere un ulteriore big a favore della Chevrolet dopo il passaggio di Simon Pagenaud al Team Penske. Per la quinta vettura sarebbe invece in lavorazione un programma con Zach Veach sugli ovali e Jean-Eric Vergne su stradali e cittadini. Ma il rumors più affascinante è quello che vede come possibile opzione per alcune gare sulla quinta vettura anche Kevin Magnussen. Il giovane pilota danese ha perso il suo sedile da titolare in Formula 1 con la McLaren con l’ingaggio di Fernando Alonso, ma la Honda, che fornirà i motori alla squadra inglese dal prossimo anno, vorrebbe comunque ripagarlo con un programma di gare in IndyCar in quelle gare che non sono in conflitto tra i due calendari, essendo comunque Magnussen ancora il pilota di riserva della McLaren. Le gare non concomitanti sono quelle di Brasilia, Barber, Detroit, Texas, Toronto, Fontana, Milwaukee, Mid Ohio e Sonoma. Da non dimenticare poi Kurt Busch, che vorrebbe anche quest’anno tentare la doppietta 500 Miglia di Indianapolis/Charlotte 600 NASCAR. “Sono un grande sostenitore di Kurt, e se ne avremo la possibilità, vorrei mettere insieme un accordo per lui per disputare la 500 Miglia di Indianapolis“, ha dichiarato Andretti. “Lui ha fatto un ottimo lavoro lo scorso anno. In questo momento stiamo lavorando per le vetture per l’intera stagione. Stiamo lavorando molto duramente per arrivare a quattro vetture, ed il mio obiettivo è averne cinque. Ma se non ci riusciamo, l’obiettivo è averne comunque una quinta ad Indy, e averla per Kurt Busch. E’ stato un piacere lavorare con lui, è un vero professionista e ha imparato molto lo scorso anno, quando è arrivato senza esperienza. Ora, con un anno in più di esperienza, penso che Kurt potrebbe essere davvero un fattore alla prossima 500 Miglia di Indianapolis.

IndyCar – Andretti al lavoro per la quarta e quinta vetturaultima modifica: 2015-01-09T10:43:09+01:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento