IndyCar – Texas: Prova di forza di Dixon

phpThumb_generated_thumbnailjpg

Seconda vittoria stagionale per Scott Dixon, che si impone nella Firestone 600 in programma sul Texas Motor Speedway. Il pilota del Chip Ganassi Racing ha preceduto sul traguardo il compagno di squadra Tony Kanaan ed Helio Castroneves.

04CJ3846Al momento del via il polesitter Will Power scatta bene e mantiene la leadership prima di cederla a Simon Pagenaud al giro 8. Alle loro spalle Kanaan e Castroneves cominciano una battaglia fianco a fianco per una ventina di giri per il terzo posto prima che il primo abbia la meglio. La prima vettura a fermarsi al pit è Jack Hawksworth al giro 22, ed anche quando i leader si fermano dopo una quarantina di giri è comunque prima di quanto ci si aspettasse a causa del degrado delle gomme. Dopo il primo pit stop Pagenaud mantiene la leadership, mentre alle sue spalle risale al secondo posto Juan Pablo Montoya. Al giro 67 Kanaan riesce a portare al termine la sua risalita, passando Pagenaud e portandosi in testa. Al giro 87 arriva la prima caution, provocata da alcuni detriti in pista. Tutti ne approfittano per effettuare un nuovo pit, che vede Montoya rientrare in pista davanti a Castroneves, Kanaan e Dixon. Al restart al giro 97 il colombiano mantiene la leadership, ma dopo un paio di giri comincia a perdere terreno scendendo fino al settimo posto, cedendo la testa della corsa prima a Kanaan e poi al giro 139 a Dixon. Un’altra serie di pit stop comincia per i leader intorno al giro 135, al termine dei quali Dixon mantiene la leadership con 5.5 secondi di vantaggio su Kanaan. Al giro Dixon doppia clamorosamente il polesitter Power, in difficoltà con la sua vettura. Dietro risalgono molto bene sia Carlos Munoz, Charlie Kimball e soprattutto Ryan Briscoe, che si danno battaglia per un posto nella top 5. 04CJ4043L’ultima serie di pit stop arriva ad una ventina di giri dalla fine. Marco Andretti e Munoz decidono di evitare l’ultima sosta cercando di conservare il carburante necessario per arrivare alla fine, ma Dixon riesce comunque ad uscire davanti. Nel finale anche Kanaan, Castroneves e Montoya li superano, ma i due piloti dell’Andretti Autosport riescono nel finale a resistere ad un forte attacco da parte di Kimball e concludono al quinto ed al sesto posto. Ottavo chiude Briscoe davanti al compagno di squadra allo Schmidt Peterson Motorsport James Jakes, mentre la top 10 è completata da Gabby Chaves. Gara disastrosa per Ryan Hunter-Reay che chiude solo diciottesimo, mentre Pagenaud e Power concludono rispettivamente all’11° ed al 13° posto. In classifica Montoya mantiene la leadership a quota 348 davanti a Power a quota 313, Dixon 305 e Castroneves 286.

Questi i risultati a fine gara:

1. Scott Dixon Chip Ganassi Racing Team Chevrolet 1hr 52mins 47.8511secs after 248 laps
2. Tony Kanaan Chip Ganassi Racing Team Chevrolet + 7.8s
3. Helio Castroneves Team Penske Chevrolet + 9.9446s
4. Juan Pablo Montoya Team Penske Chevrolet + 10.4608s
5. Marco Andretti Andretti Autosport Honda + 26.0947s
6. Carlos Munoz Andretti Autosport Honda + 1 laps
7. Charlie Kimball Chip Ganassi Racing Team Chevrolet + 1 laps
8. Ryan Briscoe Schmidt Peterson Motorsports Honda + 1 laps
9. James Jakes Schmidt Peterson Motorsports Honda + 1 laps
10. Gabby Chaves BHA with Curb-Agajanian Honda + 2 laps
11. Simon Pagenaud Team Penske Chevrolet + 2 laps
12. Sage Karam Chip Ganassi Racing Team Chevrolet + 3 laps
13. Will Power Team Penske Chevrolet + 4 laps
14. Sebastien Bourdais KVSH Racing Chevrolet + 4 laps
15. Graham Rahal Rahal Letterman Lanigan Racing Honda + 5 laps
16. Takuma Sato AJ Foyt Enterprises Honda + 5 laps
17. Pippa Mann Dale Coyne Racing Honda + 6 laps
18. Ryan Hunter-Reay Andretti Autosport Honda + 7 laps
19. Stefano Coletti KV Racing Technology Chevrolet + 9 laps

Ritiri
Tristan Vautier Dale Coyne Racing Honda + 92 laps Mechanical
Josef Newgarden CFH Racing Chevrolet + 99 laps Mechanical
Ed Carpenter CFH Racing Chevrolet + 101 laps Mechanical
Jack Hawksworth AJ Foyt Enterprises Honda + 186 laps Mechanical

Classifica del campionato:
1. Juan Pablo Montoya 348pts
2. Will Power 313pts
3. Scott Dixon 305pts
4. Helio Castroneves 286pts
5. Graham Rahal 261pts
6. Marco Andretti 255pts
7. Sébastien Bourdais 244pts
8. Josef Newgarden 215pts
9. Tony Kanaan 215pts
10. Charlie Kimball 214pts
11. Simon Pagenaud 213pts
12. Carlos Munoz 208pts
13. Ryan Hunter-Reay 183pts
14. Takuma Sato 180pts
15. James Jakes 155pts
16. Gabby Chaves 153pts
17. Jack Hawksworth 135pts
18. James Hinchcliffe 129pts
19. Luca Filippi 120pts
20. Stefano Coletti 115pts
21. Sage Karam 95pts
22. Simona de Silvestro 66pts
23. Tristan Vautier 65pts
24. Conor Daly 63pts
25. Ryan Briscoe 60pts
26. JR Hildebrand 57pts
27. Sebastian Saavedra 47pts
28. Francesco Dracone 38pts
29. Townsend Bell 32pts
30. Carlos Huertas 31pts
31. Pippa Mann 29pts
32. Rodolfo Gonzalez 27pts
33. Alex Tagliani 27pts
34. Justin Wilson 25pts
35. Ed Carpenter 18pts
36. Oriol Servia 10pts
37. Bryan Clauson 10pts
38. James Davison 10pts

IndyCar – Texas: Prova di forza di Dixonultima modifica: 2015-06-07T20:00:03+02:00da straygor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento